I trucchi per far maturare la frutta sono 4: perché ti cambiano la vita in cucina

Per accelerare il processo di maturazione della frutta comprata troppo presto esistono dei trucchi molto semplici. Vediamo i quattro più usati.

Può capitare di comprare frutta ancora acerba perché non si intende mangiarla subito ma di tenerla di scorta in cucina. A seconda della stagione e dell’ambiente in cui la si conserva però questa matura a velocità diversa. Così anche dopo alcuni giorni capita di vedere ancora le banane verdi o le mele dure come sassi, impossibili da consumare o usare nei dolci.

far maturare la frutta in casa
A seconda di come si conserva la frutta questa maturerà più o meno rapidamente. – ilgranata.it

Per fortuna ci sono delle soluzioni semplici per velocizzare questo processo e non dover attendere all’infinito che la frutta diventi più appetibile. La prima cosa da fare è non riporre la frutta in frigo a meno che non sia già matura e la si voglia far durare ancora un po’. A basse temperature, infatti, i frutti possono diventare molli e perdere il sapore, diventando immangiabili e da buttare.

Il sistema per favorire una maturazione ottimale, invece, è mettere i frutti su una cesta o una ciotola da tenere a temperatura ambiente. Mele, pere e banane acerbe lasciate riposare così dovrebbero essere pronte al consumo entro circa una settimana. Se un frutto si guasta però va tolto subito prima che faccia marcire anche quelli vicini a lui.

Per far maturare la frutta chiedi un aiuto alle mele

Le mele sono uno dei frutti più consumati in Italia ma non tutti sanno che la loro presenza aiuta ad accelerare il processo che porta a raggiungere la maturazione. La ragione è legata all’etilene che si rilascia nell’aria mentre i tessuti della mela si ammorbidiscono. L’etilene è un ormone che induce la maturazione e se ci sono altri frutti accanto alle mele può influenzare anche loro.

le mele aiutano a far maturare
Mettere le mele vicino ad altri frutti serve a farli maturare prima – ilgranata.it

In particolare questo trucco funziona con le banane e con i cachi, tipi di frutti morbidi. Se posizionati accanto a qualche mela matureranno in pochi giorni, e l’effetto sarà ancora più evidente se messi in una busta di carta. L’etilene prodotto dalle mele, infatti, tenderà a ristagnare nel sacchetto anziché disperdersi facilmente in aria.

Per chi non ama le mele, si può provare a mettere i frutti acerbi in un sacchettino di plastica come quelli usati per la spesa. Questo materiale crea già da solo le condizioni che facilitano la maturazione della frutta, ma conviene controllare spesso prima che vada tutto a male.

Impostazioni privacy