Riso bianco e riso integrale: quale ti conviene mangiare? Quasi tutti sbagliano

Meglio il riso bianco o quello integrale, quale dovresti mangiare? Forse non lo sai, ma hai sempre sbagliato la scelta. Ecco quale sarebbe il migliore se stai a dieta

Il riso è un alimento presente in moltissime diete, quasi tutti gli italiani consumano questo alimento, pieno di sostanze nutrienti e sicuramente più leggero della pasta. Di solito, utilizziamo il riso bianco, quasi sempre preferito a quello integrale, ma è davvero la scelta giusta? Il riso diventa bianco dopo un processo di lavorazione del riso integrale. La differenza è nella rimozione del germe e del pericarpo.

Riso bianco o integrale
Meglio il riso bianco o quello integrale? (ilgranata.it)

Si tratta di due elementi importanti del chicco di riso, in grado di contenere diverse proprietà nutritive. Il pericarpo si trova sotto la parte più dura del chicco, quella che non si mangia, mentre il germe contiene le vitamine B, E, diversi minerali e antiossidanti. Qual è, secondo te, il riso migliore tra quello bianco e l’integrale? Quale mangi solitamente? Oggi proveremo a darti alcuni consigli per guidarti in questa complicata scelta.

Riso bianco o integrale? Ecco quale dovresti mangiare

Come abbiamo già visto, il riso bianco ha più proprietà nutritive e vitamine, ma è sicuramente più pesante di quello integrale. Per questo motivo, non è facile decidere quale delle due tipologie sia la migliore per la tua dieta. Il riso integrale è più ricco di fibre, ha più vitamina B, minerali e antiossidanti. Il suo chicco è leggermente più duro e necessita di una cottura un po’ più lunga rispetto a quello bianco.

riso dieta quale scegliere
Quale riso dovresti mangiare – ilgranata.it

Consumare del riso integrale ti aiuta ad eliminare le infiammazioni. Inoltre, agevola il funzionamento del tuo intestino e ti protegge dalle malattie cardiovascolari. Il riso integrale è sicuramente la scelta migliore, anche se alcuni studi recenti mettono in dubbio questa soluzione. Hai mai sentito parlare di sostanze anti-nutrienti? Si tratta di sali nell’acido fitico che sono presenti in diversi vegetali, ma anche nella crusca del riso integrale.

Sembra che queste sostanze riducano l’assorbimento di minerali, fornendo proprietà nutritive inferiori rispetto al riso bianco. Secondo alcuni studi, sembra addirittura che queste sostanze riescano a legarsi soprattutto ai metalli tossici, proteggendo l’organismo e rendendo il riso integrale più benefico di quello bianco. La soluzione sarebbe utilizzare di più il riso integrale, senza eliminare completamente quello bianco dalla tua dieta. Gli studi sul riso andranno avanti, quindi in futuro saremo sicuramente in grado di fornirti informazioni più dettagliate.

Impostazioni privacy