Pirateria partite di Serie A, numeri spaventosi: durissimo provvedimento in arrivo

Il campionato di Serie A è una delle attrattive più importanti, come spettacolo e dal punto di vista economico, del nostro paese

Uno degli aspetti più difficili da controllare, nel mondo di calcio di oggi, è quello legato alla pirateria e ai problemi che si ripercuotono anche sul mondo del pallone stesso.

Telecamera Campo da calcio
Telecamera Campo da calcio – IlGranata.it

In questi anni il nostro calcio è sempre stato bistrattato, parlando di livello più basso rispetto agli alti top campionati d’Europa: Inghilterra, Francia, Germania e Spagna. Questa situazione ha ricevuto una smentita dalle scelte dei grandi calciatori che hanno scelto la Serie A per continuare la loro carriera, Cristiano Ronaldo su tutti. In questa stagione il campionato italiano sta dando un grande segnale di importanza con le prestazioni delle varie squadre in ambito europeo.

Inter, Milan e Napoli hanno vinto l’andata degli ottavi di finale di Champions League, provando a mettere un piede al turno successivo. In Europa League la Roma e la Juventus, con qualche patema, hanno passato il turno preliminare, i sedicesimi di finale, trovando la qualificazione agli ottavi di finale. In Conference League il nostro paese è rappresentato dalla Fiorentina e dalla Lazio, entrambe qualificate per gli ottavi di finale. Tutti questi risultati riportano a un calcio italiano in salute, che cerca di dare un calcio alle critiche.

Serie A, la Pirateria sta raggiungendo livelli troppo alti: sanzioni in arrivo

Pallone Campo da calcio
Pallone Campo da calcio – IlGranata.it

La pirateria è uno dei danni maggiori che subisce il sistema calcio italiano che va, poi, di pari passo con il problema che riceve il sistema economico. Ogni anno questa pratica crea una falla da 1.7 miliardi di euro di danni, una situazione non più sostenibile dalle varie parti che compongono il nostro paese. Come riporta la redazione di tecnoandroid.it, in queste ore, si starebbe pensando a una modifica delle operazioni per chiudere un sito pirata, si parla addirittura del riuscire a farne cessare l’attività in meno di mezz’ora. Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie A, avrebbe rivelato la necessità di un’azione braccio a braccio tra la Lega Serie A e le telco per lavorare sulle varie chiusure dei siti pirata, per farlo nel minor tempo possibile.

I vari stravolgimenti nel Mondo del calcio, a livello di diritti televisivi, e qualche problema tecnico nella trasmissione probabilmente, in questi ultimi anni, hanno incentivato la pirateria.

Questa pratica, che la Lega Serie A e le autorità competenti stanno cercando di combattere con ogni forma sembra non placarsi, con una situazione che continua a rimanere difficile da gestire. Come detto, però, sono in arrivo delle pesanti sanzioni che potrebbero rivoluzionare questo movimento, andando a bloccarlo quasi del tutto entro le prossime stagioni.

Impostazioni privacy