Antonio Conte si diverte e prende in giro un collega blasonato: il messaggio è virale

Gli sfoghi e le sortite di Antonio Conte sono ormai dei cult. Ecco lo “sfottò” al collega famoso e vincente.

Antonio Conte è attualmente incontenibile. Non bastano gli sfoghi in conferenza stampa, relativi alla difficile stagione vissuta dal suo Tottenham. Il tecnico pugliese adesso prende in giro anche un grande collega di blasone. Ecco cosa ha detto.

Antonio Conte
Gli sfoghi e le sortite di Antonio Conte sono ormai un cult – Foto Ansa – IlGranata.it

Proprio in questi giorni, infatti, la conferenza stampa del tecnico italiano a Londra è diventata virale. Antonio Conte si è lasciato andare a uno sfogo veramente veemente dopo il pareggio del Tottenham sul campo del Southampton (subendo una incredibile rimonta)-

Il tecnico degli Spurs ha accusato la squadra di egoismo e di mancanza di impegno. Sottolineando, peraltro, come il Tottenham, di fatto, non abbia mai vinto nulla nei vent’anni di gestione dell’attuale proprietà.

Conte, peraltro, non è nuovo a determinati sfoghi. Li ha avuti anche nella sua carriera italiana, dove ha allenato, tra le altre squadre, Juventus e Inter. E, secondo quanto sostiene la stampa inglese, il tecnico salentino (nel frattempo volato in Italia su un volo low cost della Ryanair) sarà presto esonerato.

Conte prende in giro il collega blasonato

È senza freni, Antonio Conte. Le sue sortite pubbliche, ormai, forniscono sempre spunti. Riguardanti il campo, ma non solo. Recentemente, infatti, tecnico salentino ha preso anche in giro uno dei più grandi allenatori del mondo, lo spagnolo Pep Guardiola, che allena il Manchester City.

Pep Guardiola
Pep Guardiola ci è rimasto malissimo – Foto Ansa – IlGranata.it

Qualche giorno fa, infatti, Guardiola ha rivelato di essere un grande fan dell’attrice Julia Roberts e di esserci rimasto molto male, quando la diva di Hollywood, in visita a Manchester, andò all’Old Trafford, non degnando di una visita i Citizens: “Anche se vincerò la Champions League, anche se ne vincerò altre due o tre, mi riterrò comunque un fallito. Ho tre idoli, e uno di questi è Julia Roberts. Nel periodo in cui il Manchester City vinceva tutto, lei è venuta qui in città, ma anziché venire da noi, ha fatto visita al Manchester United” ha detto Guardiola.

E non si è fatta attendere la replica di Conte. “Me la ricordo perché venne a vedere il Chelsea vide la nostra partita e poi ebbi modo di conoscerla negli spogliatoi” ricorda. Un aneddoto che, sicuramente, avrà fatto “rosicare” Guardiola. Infine, Conte ha aggiunto una riflessione più seria: “Se a una persona importante come Julia Roberts piace il calcio, è un fatto importante per il calcio”.

Impostazioni privacy