Patek Philippe: ecco il trucco per risparmiare un sacco di soldi

Volete avere un Patek Philippe ma senza spendere cifre astronomiche? Non è impossibile: ecco come si fa.

Patek Philippe è uno dei brand di orologi più esclusivi al mondo. Il marchio è nato nel 1839 per volere di Antoine Norbert de Patek e Francois Csapek. E nel 1844 Jean Adrien Philippe condivide con il mondo il suo sistema di carica e di messa all’ora senza chiave, per cui ha anche ricevuto una medaglia di bronzo. Nel 1851, la Regina Vittoria rimane molto colpita dai primi orologi del mondo senza chiave e a questo punto Jean Philippe entra a far parte dell’azienda che viene rinominata Patek, Philippe & Cie.

Patek Philippe come risparmiare soldi
Patek Philippe, come averlo senza svenarti (Fonte: instagram @patekphilippe) – ilgranata.it

Nel 1868 l’azienda realizza il primo orologio da polso svizzero per la Contessa Koscowicz d’Ungheria. Nel tempo riceve molti brevetti per nuovi meccanismi degli orologi e continua a produrre le sue opere per nobili. Nel tempo il marchio prende il nome finale di Patek Philipp e mantiene la sua esclusività e il pregio dei suoi prodotti che sono di nicchia.

Patek Philippe è una manifattura indipendente con sede a Ginevra ed è ancora a conduzione familiare. L’azienda appartiene alla famiglia Stern dal 1932 e ad oggi ne è a capo Thierry Stern e Philippe Stern. La famiglia crede nella propria indipendenza e la vuole preservare, basandosi sullo sviluppo delle proprie forze. Hanno anche un Museo dedicato alla maison.

Come ottenere un Patek Philippe spendendo meno

Essendo gli orologi dell’azienda Patek Philipp esclusivi, sono molto costosi, più dei Rolex. L’esemplare più costoso vale 28 milioni di euro ed è il Grandmaster Chime, si tratta dell’orologio più costoso al mondo. Il motivo per cui questi orologi sono così tanto costosi è dovuto alla qualità di lavorazione che è superiore alla media.

Patek Philippe a buon prezzo
Patek Philippe, come averlo senza svenarti (Fonte: instagram @patekphilippe) – ilgranata.it

Altri orologi della maison costano tra i 30.000 e i 50.000 euro. Dipende dal modello e dai dettagli chiaramente. A sentire i prezzi sembra un sogno irrealizzabile quello di possedere un Patek Philippe, ma non è del tutto vero. Infatti c’è un modo per possederne uno. La via più conveniente è puntare sull’usato e le case d’asta che sono sicuramente un modo per trovare il vostro orologio dei sogni.

Avere un PP al polso significa dimostrare di esserne degni e di essere esperti del settore orologeria. Se quindi il vostro desiderio di possedere un orologio Patek è così forte ma non siete miliardari, dovete puntare sull’usato. Ci sono molti negozi che li vendono, per esempio David Duggan nel Burlington, rivende i Patek da moltissimo tempo. Si parla di un budget di 17.000-22.000 euro, che comunque non è poco. È possibile trovare modelli degli anni ’40, ’50 e ’60, da un Calatrava Referenza 1491 a un Nautilus.

Indubbiamente il consiglio fondamentale è di acquistare l’orologio da un rivenditore affidabile e rispettabile, per evitare di avere un prodotto danneggiato o contraffatto. Tenete d’occhio le vendite di secondo livello organizzate da case come Bonhams, Fellows e Watches of Knightsbridge. Online guardate a Chirstie’s e Sotheby’s e Philips.

Patek Philippe, come averlo senza svenarti
Patek Philippe, come averlo senza svenarti (Fonte: instagram @patekphilippe) – ilgranata.it

Bonhams a febbraio ha venduto un orologio Reference 3527 degli anni ’60 a soli 4.362 euro. Un ottimo affare per il cliente che se lo è accaparrato. Un altro grande affare è stato un Calatrava del 2004 in oro giallo per soli 13.000 euro, e per gli esperti che capiscono il valore di questi orologi è davvero un buon affare dato che è poco più di un terzo del prezzo di un nuovo Calatrava.

Impostazioni privacy