L’inverno è un ricordo lontano? Un altro inverno arriverà: fai scorta di pellet oggi e ringrazierai questo giorno

L’inverno è finito da un po’ ormai ma ne arriverà un altro, devi fare la scorta di pellet: ecco perché.

Oramai una nuova stagione estiva è arrivata e ha chiuso le porte all’inverno. È vero, ma conviene fare scorta di pellet già da oggi per il tuo prossimo inverno che arriverà tra non molti mesi. Se seguirai il nostro consiglio sarai davvero una persona molto fortunata. Scopri i dettagli che ti sveleremo nel corso di questo articolo.

pelle
novità 2024- ilgranata.it

Hai mai sentito parlare di pellet? Beh se non ne sei a conoscenza, ti sveleremo di cosa si tratta e cosa sono. I pellet sono dei cilindretti messi in commercio in confezioni di varie taglie a partire da sacchetti da 15 Kg, composti da materiale naturale proveniente dagli scarti della lavorazione in legno.

Il pellet viene anche considerato un combustibile di biomassa compressa, utilizzata sia per il riscaldamento domestico ma anche per caldaie di grossa taglia e nei grandi impianti delle centrali termoelettriche.

Il pellet ha molti vantaggi, tra questi:

  • Non necessita di ripiantare alberi poiché è già naturale;
  • ECONOMICO
  • PULITO
  • ALTO POTERE CALORICO
  • ECOLOGICO
  • PRODOTTO NATURALE

Nonostante l’inverno sia terminato da diversi mesi ormai, è bene cominciare a pensare all’inverno prossimo. Ecco le novità.

Pellet inverno 2024: quali sono le novità

Durante la stagione fredda ci sono stati diversi rincari, tra cui il costo del pellet che ha visto triplicarsi; si aggirava intorno ai 4-5 euro per un sacco da 15 kg, fino al 2022 quando è arrivato addirittura a poco meno di 11,90 euro (con rincari fino al 138%), mentre a gennaio 2023 la media è stata intorno ai 9,2 euro.

pellet
ecco il momento è arrivato- ilgranata.it

Nella bassa stagione, ossia questa, è possibile trovare il costo del pellet che si aggira intorno ai 6-8 euro. Questo potrebbe essere il momento migliore per l’acquisto del pellet in vista dell’inverno 2024, in modo da riuscire ad ottenere un prezzo particolarmente conveniente rispetto a quelli precedentemente scritti.

In molti si chiedono come mai il costo del pellet è aumentato notevolmente. Alcuni dei motivi:

  1. L’aumento della domanda e la contrazione dell’offerta;
  2. La scarsità della materia prima;
  3. L’aumento dei costi di carburanti e trasporto;
  4. La speculazione. Molti rivenditori, con la scusa della scarsità della domanda hanno fatto aumentare a dismisura i prezzi.

La situazione è stata così grave che è dovuto intervenire il governo nella Legge di Bilancio 2023. A gennaio, infatti, L’IVA sul pellet è stata ridotta dal 22% al 10%. Ad aprile, però, è tornata al 22%. L’inverno 2024 potrebbe risultare essere nuovamente difficile, in quanto la guerra in Ucraina continua e non se ne parla di “pace”, quindi ci si potrebbe trovare nelle medesime condizioni.

Impostazioni privacy