La torta di compleanno si può portare al ristorante? Ecco le regole e quanto costa davvero

Ti sei mai chiesto se si può portare la torta di compleanno al ristorante? Ecco che cosa dice la Legge: così non potrai sbagliare.

Si tratta di un argomento molto controverso con cui ognuno di noi si trova a dover fare i conti almeno una volta nella vita. Non è raro, infatti, trovarsi nella condizione di chiedersi se sia lecito portare una torta di compleanno al ristorante in occasione di una festa.

portare torta di compleanno al ristorante
Torta di compleanno al ristorante: quando si può portare (Ilgranata.it)

A tal proposito, sono diversi i dubbi che affollano la nostra mente. Si può portare in un locale una torta comprata in pasticceria? Ed una fatta in casa? Quanto può costarmi?

Insomma, quella che potrebbe sembrare una semplice attività può rivelarsi un vero e proprio incubo! Soprattutto dal momento che trasgredendo le regole si può anche andare incontro a spiacevoli sorprese. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Posso portare la torta di compleanno al ristorante? Cosa dice la Legge

Tantissime persone per il loro compleanno decidono di festeggiare questo giorno speciale al ristorante. Niente di strano, ma la situazione può complicarsi se si vuole portare con sé anche una bella torta. In questo caso, sono diverse le regole che si devono osservare se non si vuole andare incontro a brutte sorprese.

torta di compleanno al ristorante
Si può portare la torta di compleanno al ristorante:? Cosa dice la legge (Ilgranata.it)

Senza contare, poi, che i dubbi aumentano anche a causa del comportamento dei ristoratori, i quali richiedono documenti di accompagnamento e prezzi per il servizio ogni volta diversi. Ecco perché occorre fare un po’ di chiarezza sull’argomento.

Innanzitutto, bisogna dire che il ristoratore è libero di accettare o meno la richiesta del cliente di portare con sé la propria torta di compleanno. Ed anche in caso affermativo occorre rispettare alcune norme.

Poiché il proprietario del locale è responsabile della salute dei clienti, egli ha l’obbligo di verificare che il prodotto introdotto nel proprio ristorante sia conforme agli standard qualitativi stabiliti dal protocollo HACCP.

Siccome anche i pasticceri devono soddisfare i medesimi standard, in questo caso la verifica è molto semplice: è sufficiente chiedere di visionare lo scontrino e la lista degli ingredienti della torta per scongiurare eventuali reazioni allergiche.

Diverso è, invece, il discorso per le torte fatte in casa. A meno che non siano state prodotte in un laboratorio casalingo munito di certificazione HACCP, non c’è modo di tutelare sulla loro qualità e, quindi, non si possono assolutamente portare al ristorante. Detto questo, quanto può costare portare in un locale una torta di compleanno precedentemente acquistata in pasticceria?

Su questa risposta incide il cosiddetto ‘diritto di torta’, cioè la quota che un ristoratore può chiedere facoltativamente al cliente di versare per il servizio di fornitura di piatti, forchette e tovagliolini. A tal proposito, non esiste un tariffario prestabilito, pertanto la cifra può variare a seconda del ristorante. In genere, sono richiesti 1-2 euro a persona.

 

Impostazioni privacy