Vasetti per la conserva: come renderli ottimi per la passata di pomodoro

Desideri avere vasetti perfetti per la conserva di pomodoro, quest’estate? Allora devi seguire questo metodo: super puliti!

In estate, la natura ci mostra tantissime verdure e tantissimi frutti così buoni che non vorremmo mai lasciarli. Purtroppo, molti di essi non riescono a nascere in inverno e, quei pochi che troviamo in commercio, non hanno il sapore di sempre, il sapore che tanto adoriamo. Per questo motivo, laddove sia possibile, cerchiamo sempre di preparare le cosiddette conserve: di melanzane, fagiolini, peperoni, pomodoro e così via.

vasetti perfetti conserve
Come avere vasetti perfetti per le conserve (IlGranata.it)

Tutti questi ingredienti per poter essere conservati a lungo, però, devono essere riposti in appositi vasetti, sterilizzati e chiusi ermeticamente. Solo in questo modo possono durare a lungo, per tutto l’inverno. Ma in che modo questi vasetti possono essere sterilizzati? Vediamo insieme di seguito un metodo davvero perfetto per renderli igienizzati e sterilizzati in men che non si dica.

Vuoi vasetti sempre pronti e sterilizzati? Allora devi seguire questo metodo: saranno perfetti in men che non si dica!

Per poter avere alimenti freschi tutto l’anno e perfetti da poter mangiare ogni qualvolta lo desideriamo, è bene conservarli all’interno di alcuni vasetti di vetro. Quest’ultimi, possono essere acquistati negli appositi negozi (che sicuramente è la scelta migliore da fare, essendo completamente nuovi e non contaminati) o possono essere sterilizzati, utilizzando quelli che già possediamo in casa. Nel caso in cui dovessimo scegliere la seconda opzione dobbiamo conoscere bene il metodo per effettuare un’ottima sterilizzazione, rendendoli pronti all’uso.

Dunque, vediamo insieme, di seguito, in che modo quest’ultima può avvenire ed essere perfetta per i nostri vasetti.

pulizia vasetti
Come effettuare una perfetta pulizia dei vasetti (IlGranata.it)

Tra i tipi di sterilizzazione o pulizia dei vasetti, troviamo le seguenti:

  • Lavaggio. Il primo tipo riguarda un semplice ed efficace lavaggio, che può essere effettuato sia quando i vasetti sono appena stati comprati nel negozio, sia quando sono già stati utilizzati. In questo caso baserà solamente metterli in una vasca del lavandino, piena di acqua e con un po’ di aceto bianco al suo interno. Mettere del sapone liquido per i piatti su una spugnetta e lavarli per bene. Risciacquarli sotto acqua corrente per eliminare così i residui in eccesso di detersivo e lasciarli gocciolare, per poi asciugarli con uno strofinaccio in cotone, facendo attenzione a non lasciare in giro pelucchi.
  • Bollitura. Il secondo tipo di lavaggio o meglio sterilizzazione, prevede la sterilizzazione dei vasetti all’interno di una pentola con dell’acqua bollente. Tutto quello che bisogna fare è mettere all’interno di una pentola un canovaccio e riporre su di esso i vasetti, chiudendo il tutto con un altro canovaccio su di essi. Il motivo per cui bisogna effettuare questa procedura è semplice: bisognerà evitare che urtino tra loro, rompendosi. A questo punto riempiamo la pentola con dell’acqua e portiamola sul fuoco, aspettando il bollore e lasciando i vasetti in acqua (dopo il bollore) per circa 30 minuti. Gettiamo poi via quest’acqua ed asciughiamo i vasetti.

Dopo aver effettuato questo tipo di lavaggio o sterilizzazione, i vasetti possono essere utilizzati per le conserve.