Stichezza da viaggio? Prova a fare questo prima di partire

Manca poco al tuo viaggio, ma non sai come fare per risolvere il problema della stitichezza? Questi consigli sono utilissimi per te

Con l’arrivo del mese di agosto, sono davvero tantissime quelle persone che non possono fare a meno di pensare ad un’unica cosa: le tanto attese ferie estive e il viaggio organizzato da mesi, soprattutto nei minimi dettagli. Un evento desiderato da tutti, quindi, che permette di staccare un po’ la spina e ritornare sul posto di lavoro più carichi e combattivi di prima.

stitichezza come risolvere
Come risolvere il problema della stitichezza prima di partire (ilgranata.it)

Gli ‘imprevisti’ che possono capitare in vacanza, purtroppo, sono davvero tantissimi. Quello che, però, accomuna ed affligge milioni di persone è solo uno: la stitichezza! La stipsi o il mancato stimolo di defecare, purtroppo, è una condizione che si verifica spesso, specialmente quando si cambiano le proprie abitudini quotidiane o, magari, si adotta un regime alimentare completamente sbagliato e non regolato.

Come fare, quindi, per rimediare a questo brutto inconveniente? La risposta è semplicissima: bisogna intervenire prima che la situazione diventi irreversibile. Quindi, in casi del genere, è molto importante seguire una serie di accortezze preventive, che mirano ad evitare un tale problema.

Stipsi in vacanza? Fai così e non avrai più problemi

“Prevenire è meglio che curare”, si dice. E, in effetti, è proprio così. Se hai davvero intenzione di non avere problemi di stitichezza in vacanza e di non combattere con gonfiore e dolore addominale, è bene seguire alcuni mirati consigli. Si tratta di piccole accortezze, soprattutto alimentari, che possono evitare di farti incappare in una situazione del genere.

consigli evitare stitichezza vacanza
Cosa fare per evitare la stitichezza in vacanza: i consigli (ilgranata.it)
  • La prima cosa da fare per evitare un inconveniente del genere è mantenere idratato il proprio corpo. D’altra parte, si è sempre detto che i migliori esperti consigliano di bere al giorno almeno 2 litri di acqua. Anche in casi di stitichezza e stipsi, un’abitudine del genere può rivelarsi un vero salvavita;
  • Ricca di fibre, la farina d’avena deve essere assolutamente utilizzata poco prima di partire. I suoi benefici sono tantissimi, ma soprattutto per l’intestino pigro è una manna dal cielo;
  • Non dimenticare, ovviamente, anche i semi di chia. Se aggiunti ad un frullato o, addirittura, accompagnati da un buon uovo, questi frutti risolvono facilmente il problema della stitichezza, rendendo il tuo addome immediatamente sgonfio e indolore;
  • Tè verde e nero, inoltre, sono parecchio funzionali a mantenere il corpo idratato e, quindi, a favorire il corretto transito intestinale;
  • Infine, evita la sedentarietà. Con queste temperature, è vero, l’attività fisica è piuttosto complicata portarla al termine, ma è perlopiù necessaria soprattutto se si soffre di stipsi. Una camminata al giorno, magari nelle ore più fresche della giornata, può esserti di grande aiuto.
Impostazioni privacy